Psicologia e Psicoterapia Buddista

La Psicoterapia Tibetana ha un’approccio dell’individuo diverso da quello della Psicologia Occidentale. Infatti si basa essenzialmente sul concetto Buddista della mente e della sua natura. La Psicologia Tibetana, considera la mente e la salute mentale dal punto di vista puramente filosofico e spirituale. L’approccio nei confronti dell’individuo è dolce. Questo tipo di psicologia naturale permette di capire le cause dello squilibrio psicologico.

psicologia tibetana

Il concetto di psichiatria Medica Tibetana è lievemente diverso dall’eziologia dei tre umori, infatti deriva principalmente dalla mente e dalle emozioni. I tre umori sono i fattori interni che producono delusione, che diventerà la causa di base delle malattie psicologiche e psichiatriche. La mente è come uno specchio che mostra il sorgere di stati d’animo, come serenità e infelicità. Secondo la filosofia Buddista, le delusioni mentali interne sono etichettate con il nome di Demoni o Spiriti. La loro causa deriva dal malinteso e dall’equivoco della mente. Quindi, il punto fondamentale è che le persone mentalmente disturbate hanno una mente persa nell’illusione ed interpretano la realtà in maniera errata.

La psichiatria medica Tibetana si basa sulla filosofia Buddista, che modella l’illusione e l’allucinazione delle esperienze del paziente sotto forma di spiriti e demoni. Comunque, secondo il concetto di psichiatria Tibetana, i disordini mentali sono correlati anche a spiriti terrestri esterni o influenze di energia negativa. Il Gyud-shi, i “Quattro Tantra” descrivono le forze esterne (invisibili) e gli spiriti negativi o influenze demoniache, che disturbano le condizioni interne del paziente.

Fattori interni dei disordini psichiatrici:
- Squilibrio mentale di base (fattori psicologici)
- Patologia dei tre umori

Forze terrestri esterne:
- Spiriti negativi (forze demoniache)
- Microbi
- Intossicazione

In questo campo i medici Tibetani hanno portato a termine molti esperimenti e ricerche, trovando la causa di molti disordini psichiatrici lievi o aggressivi, che sono correlati alle influenze esterne ambientali. La loro descrizione delle cause è basata più sui sintomi psichici dei pazienti, che sui concetti filosofici Buddisti. La Medicina Tibetana prende in considerazione che la mente malata non è solo disturbata da disequilibri psicologici di rabbia o depressione, ma molti altri fattori, visibili ed invisibili, possono influenzare direttamente o indirettamente la mente attraverso il contatto del corpo.

................................................................................................

Leggi anche nella TME newsletter (in inglese):
Lha and the Lha ceremony